Bando Regione Lombardia – Sostegno alle PMI lombarde per lo sviluppo di azioni di economia circolare nelle filiere della plastica e del tessile

La misura, approvata con la delibera di Giunta regionale n. 1326 del 13 novembre 2023, intende promuovere azioni di economia circolare in Lombardia da parte delle PMI per conseguire la riduzione ed una migliore gestione dei rifiuti delle filiere delle plastiche e del tessile, in coerenza con le indicazioni del Programma Regionale di Gestione dei Rifiuti.

SCADENZA: in attesa del bando attuativo
SOGGETTO EROGANTE: Regione Lombardia
DENOMINAZIONE: Bando Sostegno alle PMI lombarde per lo sviluppo di azioni di economia circolare nelle filiere della plastica e del tessile
PROGETTI AMMISSIBILI: Saranno ammissibili progetti attinenti a uno o più dei seguenti ambiti di intervento nell’ambito delle filiere delle plastiche e del tessile:

  • valorizzazione come materia dei residui di produzione, anche in un’ottica di simbiosi industriale e introduzione nel ciclo produttivo di sottoprodotti;
  • azioni di riutilizzo di imballaggi a fine vita, anche grazie alla realizzazione di sistemi di vuoto a rendere;
  • azioni per il riutilizzo di prodotti o l’allungamento del ciclo di vita, ad esempio, attraverso pratiche di logistica inversa o la trasformazione del prodotto in servizio;
  • modifiche alle linee produttive al fine di realizzare prodotti/imballaggi con un minor uso di materie prime;
  • modifiche alle linee produttive per la riduzione o l’utilizzo dei propri scarti/sfridi di lavorazione;
  • modifiche alle linee produttive per l’introduzione di materiali da “end of waste”;
  • modifiche alle linee produttive a seguito di riprogettazione del prodotto ai fini di un miglioramento del fine vita dello stesso (maggiore durata e riciclabilità) anche attraverso l’utilizzo di materiali alternativi;
  • progetti innovativi, con caratteristiche di trasferibilità e scalabilità, relativi a raccolte di rifiuti dedicate a frazioni omogenee ai fini dell’ottimizzazione dei processi di preparazione per il riutilizzo o riciclaggio;
  • progetti innovativi, con caratteristiche di trasferibilità e scalabilità, relativi a processi di preparazione per il riutilizzo o riciclaggio di rifiuti plastici, di rifiuti in bioplastica compostabile e di rifiuti tessili.

DESTINATARI: le piccole e medie imprese, come definite dall’Allegato 1 del Regolamento U.E. 651/2014 e ss.mm., che abbiano i seguenti requisiti:

  • risultano regolarmente costituite, iscritte ed attive nel Registro delle Imprese (come risultante da visura camerale);
  • presentino progetti in forma singola o in aggregazione; possono partecipare all’aggregazione anche soggetti che non siano micro, piccole e medie imprese, ma detti soggetti non potranno essere in alcun modo beneficiari di contributi e le spese che dovessero eventualmente sostenere non saranno ritenute ammissibili al contributo, ma saranno comunque tenute in considerazione in sede di valutazione del progetto.
  • realizzino interventi nell’ambito di una sede operativa ubicata sul territorio lombardo attiva alla presentazione della domanda o attivata entro e non oltre la richiesta di erogazione del saldo.

CONTRIBUTO/AGEVOLAZIONE: Lo stanziamento finanziario è di € 5 milioni, resi disponibili nell’ambito del programma PR FESR 2021-2027, con possibilità di incremento.
Il contributo è a fondo perduto e sarà concesso ed erogato fino al 50% delle spese ammissibili e fino all’importo massimo che può essere concesso alle imprese nel rispetto del regolamento “de minimis” (Reg. (UE) n. 1407/2013).
La percentuale di finanziamento potrà essere incrementata al 60% nel caso di progetti di particolare successo, che ottengano risultati molto superiori alle previsioni.

Sostegno alle PMI lombarde per l’economia circolare nel settore plastico e tessile

La Lombardia ha approvato un’iniziativa di supporto alle piccole e medie imprese (PMI) della regione per promuovere l’economia circolare nel settore delle plastiche e del tessile. Questa misura, annunciata il 15 novembre 2023 attraverso la delibera di Giunta regionale n. 1326 del 13 novembre 2023, mira a ridurre e gestire in modo più efficiente i rifiuti prodotti dalle industrie della plastica e del tessile, seguendo le linee guida del Programma Regionale di Gestione dei Rifiuti.

Il finanziamento per questa iniziativa ammonta a 5 milioni di euro, resi disponibili nel quadro del programma PR FESR 2021-2027, con la possibilità di ulteriori incrementi. Importante sottolineare che il contributo è a fondo perduto e può coprire fino al 50% delle spese ammissibili, nel rispetto delle regole del regolamento “de minimis” (Reg. (UE) n. 1407/2013).

È interessante notare che, in caso di progetti particolarmente riusciti che superano le aspettative, la percentuale di finanziamento può essere aumentata al 60%.

Il bando effettivo per partecipare a questa iniziativa verrà approvato con un decreto dirigenziale nei primi mesi del 2024. Le piccole e medie imprese, come definite dall’Allegato 1 del Regolamento U.E. 651/2014 e successive modifiche, che soddisfano i seguenti requisiti, saranno ammissibili a presentare domanda:

  1. Deve essere regolarmente costituite, iscritta ed attiva nel Registro delle Imprese, come confermato dalla visura camerale.
  2. Può presentare progetti in forma singola o in collaborazione con altre imprese. Si noti che anche soggetti che non rientrano nella categoria di micro, piccole e medie imprese possono partecipare alle aggregazioni, ma non saranno idonei per ricevere contributi finanziari. Tuttavia, le spese sostenute da questi soggetti saranno prese in considerazione durante la valutazione del progetto.
  3. Devono realizzare interventi all’interno di una sede operativa situata sul territorio lombardo, che deve essere attiva al momento della presentazione della domanda o entro la data di richiesta del saldo.

I progetti ammissibili devono rientrare in uno o più dei seguenti ambiti d’intervento all’interno delle filiere delle plastiche e del tessile:

  1. Valorizzazione dei residui di produzione, con un focus sulla simbiosi industriale e l’integrazione di sottoprodotti nel ciclo produttivo.
  2. Riutilizzo degli imballaggi a fine vita, inclusa l’implementazione di sistemi di ritiro e restituzione.
  3. Progetti per il riutilizzo dei prodotti o l’estensione del loro ciclo di vita attraverso pratiche come la logistica inversa o la trasformazione dei prodotti in servizi.
  4. Modifiche alle linee produttive per la produzione di beni/imballaggi che utilizzano meno materie prime.
  5. Modifiche alle linee produttive per ridurre o utilizzare in modo efficiente i residui di lavorazione.
  6. Modifiche alle linee produttive per l’introduzione di materiali derivati da rifiuti.
  7. Progetti innovativi con potenziale di trasferibilità e scalabilità relativi alla raccolta di rifiuti separati per ottimizzare i processi di preparazione al riutilizzo o al riciclaggio.
  8. Progetti innovativi con potenziale di trasferibilità e scalabilità relativi ai processi di preparazione per il riutilizzo o il riciclaggio di rifiuti plastici, bioplastica compostabile e rifiuti tessili.

Per ulteriori dettagli, si consiglia di consultare la delibera della Giunta regionale n. 1326 del 13 novembre 2023 e il suo allegato A, disponibili online. Questa iniziativa rappresenta un’opportunità preziosa per le PMI lombarde interessate a contribuire all’economia circolare e alla gestione sostenibile dei rifiuti nel settore delle plastiche e del tessile.

Consulenza gratuita

Per conoscere tutti i dettagli del Bando Re-Impresa e ottenere un check up gratuito compila il form o chiamaci.

Vuoi anche tu approfittare delle opportunità offerte dalla Regione Lombardia? Fissa una consulenza gratuita ora!

Compila il form e sarai ricontattato per un appuntamento.

    Per garantire la crescita sostenibile e di successo della tua azienda, affidati al partner più competente e affidabile. Approfitta dei numerosi incentivi disponibili a livello locale, regionale, nazionale ed europeo per supportare la tua impresa.

    I campi con * (asterisco) sono tutti obbligatori

    Chiama ora per una consulenza gratuita

    Non perdere tempo per ottenere gli incentivi statali che ti spettano.

    CHIAMA ORA