Bando Regione Lombardia “Ricerca e Innova”

Attraverso l’iniziativa “Ricerca & Innova”, la Regione Lombardia si propone di incentivare l’innovazione tecnologica e digitale delle piccole e medie imprese (PMI), fornendo supporto a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nell’ambito del Programma Regionale FESR 2021-2027. Al fine di perseguire questo obiettivo, sono state programmate aperture periodiche che consentono alle imprese di partecipare attivamente e beneficiare delle opportunità offerte dalla misura.

SCADENZA: E’ prevista una seconda finestra attuativa relativa ai quattro ecosistemi “Manifattura avanzata”, “Connettività e informazione”, “Smart Mobility e Architecture” e “Cultura e Conoscenza”, a partire dalle ore 10.30 del 18 gennaio 2024 sino alle ore 15.00 del 2 febbraio 2024.

SOGGETTO EROGANTE: Regione Lombardia

DENOMINAZIONE: Bando Ricerca e Innova

DESCRIZIONE:  Intervento Finanziario concesso in parte a titolo di Finanziamento agevolato e la parte residua a titolo di Contributo, fino all’80% delle spese ammissibili

SPESE AMMISSIBILI: Sono ammissibili Progetti di:
a) ricerca industriale e sviluppo sperimentale;
b) sola ricerca industriale;
c) solo sviluppo sperimentale; nell’ambito dei quali possono essere ricomprese anche attività di innovazione e/o trasformazione digitale quali – ad esempio – super-computing, tecnologie quantistiche, tecnologie blockchain, intelligenza artificiale, tecnologie cloud, cybersecurity, big data.
Nello specifico sono ammissibili le spese per attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, ossia:

  • le spese di personale mediante il ricorso alle opzioni di semplificazione dei costi, in funzione delle rispettive ore lavorate, valorizzate in base al costo unitario standard orario per le imprese beneficiarie pari a 30,58 euro;
  • i costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • i costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • gli altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto;
  • le spese generali supplementari (costi indiretti), calcolate come tasso forfettario.

DESTINATARI: PMI, come definite nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014 e s.m.i. ovvero “imprese che occupano meno di 250 persone, il cui fatturato annuo non supera i 50 milioni di euro e/o il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di euro”, regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese con almeno due bilanci approvati (oppure due dichiarazioni fiscali presentate per i soggetti non tenuti al deposito del bilancio) che:

  • Siano regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese con almeno due bilanci approvati (oppure due dichiarazioni fiscali presentate per i soggetti non tenuti al deposito del bilancio);
  • Abbiano sede operativa in Lombardia, o che intendano costituire una sede operativa in Lombardia entro la stipula del contratto di Intervento Finanziario;
  • Presentino un rapporto (media degli ultimi due bilanci approvati) almeno pari al 5% tra la differenza del valore della produzione e del costo della produzione e il valore della produzione (EBITDA margin);
  • Presentino un rapporto tra posizione finanziaria netta ed EBITDA non superiore a 4 (media degli ultimi due bilanci approvati).

CONTRIBUTO/AGEVOLAZIONE: Intervento Finanziario concesso in parte a titolo di Finanziamento agevolato e la parte residua a titolo di Contributo, fino all’80% delle spese ammissibili, come da seguente prospetto:

  • Il 70% a titolo di Finanziamento e il restante 10% a titolo di Contributo;
  • Il 65% sotto forma di Finanziamento e il restante 15% sotto forma di Contributo per i Soggetti beneficiari che si impegnano al momento dell’adesione al bando ad acquisire entro il termine di presentazione della rendicontazione finale di Progetto una certificazione di sistemi di gestione ambientale e/o energetica e/o di processo o prodotto (ad esempio registrazione EMAS, certificazione ISO 14001 e ISO 50001, marchio Ecolabel) non posseduta al momento della presentazione della domanda di partecipazione al bando;
  • Il 60% sotto forma di Finanziamento e il restante 20% sotto forma di Contributo per i Progetti Green, intesi come progetti afferenti alle priorità della S3 che concorrono agli obiettivi del Green Deal Europeo (come riportati all’allegato D.13.c del bando).
In ogni caso l’Intervento Finanziario non potrà essere superiore a Euro 800.000,00.

 

La Regione Lombardia, cuore pulsante dell’innovazione in Italia, ha lanciato il bando “Ricerca e Innova”, un’iniziativa che offre alle piccole e medie imprese (PMI) la possibilità di sviluppare le loro capacità di ricerca e innovazione. Con periodi di apertura distinti, questa opportunità si propone di introdurre tecnologie avanzate nel territorio lombardo, contribuendo così a rafforzare il settore industriale e a promuovere la crescita economica. Esaminiamo da vicino le caratteristiche salienti di questa iniziativa e le opportunità che offre alle PMI.

Periodo di Apertura e Beneficiari: Il bando “Ricerca e Innova” prevede due finestre temporali: la prima, dal 16 ottobre al 16 novembre 2023, e la seconda, dal 18 gennaio al 2 febbraio 2024. Destinato esclusivamente alle PMI della Regione Lombardia, il programma offre un’agevolazione sotto forma di finanziamenti agevolabili e contributi a fondo perduto.

Agevolazioni Offerte: Le PMI che parteciperanno al bando potranno beneficiare di finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto a copertura dell’80% dei costi del progetto, con un importo massimo complessivo di 800.000 €. Le agevolazioni sono differenziate in base alle attività di ricerca e sviluppo, con percentuali aggiuntive per le dimensioni delle imprese e premialità per la diffusione dei risultati.

Progetti Ammissibili: I progetti ammissibili includono ricerca industriale e sviluppo sperimentale, con possibilità di integrare attività di innovazione e trasformazione digitale. Le aree tematiche coperte spaziano da “Salute e Life Science” a “Cultura e Conoscenza”, riflettendo l’impegno della Regione Lombardia verso la diversificazione e la crescita sostenibile.

Costi Ammissibili: Il bando copre una vasta gamma di costi ammissibili, tra cui spese di personale, strumentazione e attrezzature, ricerca contrattuale, brevetti, e altre spese direttamente collegate al progetto. Inoltre, vengono considerate spese generali supplementari, calcolate come tasso forfettario del 15% dei costi del personale.

Procedura di Accesso: La procedura di accesso al bando prevede una valutazione a graduatoria, con due finestre temporali distinte. La prima finestra, aperta dal 26 ottobre al 16 novembre 2023, è dedicata alle aree tematiche di “Salute e Life Science”, “Nutrizione”, “Sostenibilità” e “Sviluppo Sociale”. La seconda finestra, dal 18 gennaio al 2 febbraio 2024, si concentra su “Manifattura Avanzata”, “Connettività e Informazione”, “Smart Mobility e Architecture” e “Cultura e Conoscenza”.

Vuoi anche tu approfittare delle opportunità offerte dal Bando Regione Lombardia "Ricerca e Innova"? Fissa una consulenza gratuita ora!

Compila il form e sarai ricontattato per un appuntamento.

    Per garantire la crescita sostenibile e di successo della tua azienda, affidati al partner più competente e affidabile. Approfitta dei numerosi incentivi disponibili a livello locale, regionale, nazionale ed europeo per supportare la tua impresa.

    I campi con * (asterisco) sono tutti obbligatori

    Chiama ora per una consulenza gratuita

    Non perdere tempo per ottenere gli incentivi statali che ti spettano.

    CHIAMA ORA